L'archivio del portale di informazione e commercio INTORNO TIRANO (www.intornotirano.it)

Etichette

mercoledì 14 gennaio 2015

TERRORE A PARIGI, CROSIO: "SOSPENDERE IL TRATTATO DI SCHENGEN E BLOCCARE GLI SBARCHI"

“La sospensione del trattato di Schengen deve avvenire immediatamente e devono essere bloccati gli sbarchi dei clandestini. La tragedia di Parigi ci impone di mettere in sicurezza le nostre frontiere”.
Così si è espresso il senatore Jonny Crosio che ieri è intervenuto a Palazzo Madama a nome del gruppo della Lega Nord dopo che il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni aveva riferito su quanto avvenuto nella capitale francese. L’intervento del parlamentare valtellinese è stato ripreso dalle maggiori agenzie di stampa nazionali.
Crosio ha evidenziato come una reazione eccezionale sia necessaria di fronte ad accadimenti di straordinaria gravità, e non solo per la sincera condivisione del dolore francese, che è diventato il dolore di tutto il mondo occidentale, quanto per la crudezza delle cifre che fanno temere scenari drammatici.
“Europol, la polizia europea - spiega il senatore Crosio -, ha quantificato che ogni mille clandestini che sbarcano sulle nostre coste, vi è un potenziale terrorista, e se gli arrivi sono stati 160 mila secondo il Governo, significa che in Italia potrebbero esserci 160 terroristi. Fossero anche un quarto sarebbero 40 ma purtroppo Parigi ci ha insegnato che ne bastano pochissimi per seminare il terrore. Davvero possiamo permetterci di dare asilo, magari anche vitto e alloggio, a queste persone? Vogliamo mettere a rischio il nostro Paese? Mi auguro di no, per questo è indispensabile adottare misure straordinarie”.
Il senatore valtellinese si è rivolto alla comunità musulmana chiedendo un gesto più che simbolico, ovvero quello di condannare i fatti di Parigi: “I musulmani devono prendere le distanze da chi dice di uccidere nel nome di Allah e aprire le moschee ai controlli. Se sono luoghi di preghiera che sia quello l’unico scopo: dobbiamo sapere chi le finanzia e che cosa si predica. Solo in questo modo potremo sentirci al sicuro”.

Nessun commento:

Posta un commento